Sei qui: Home > Territorio Metropolitano > Città moderna

Città moderna

1936

Città moderna

I progettisti del 1936 ipotizzano una città moderna che si estende per nuclei omogenei.
All'edificato si frappone una cortina di verde e servizi.
Ci si è accorti delle passate incongruenze, quando 'ippodromi', 'velodromi', 'campi di gioco' erano stati assediati, se non addirittura fatti scomparire dall'espandersi edilizio abitativo.
Ai progetti succederanno le immani distruzioni belliche: cinquantuno incursioni aeree nel triennio 1943-1945 e nel decennio successivo una 'ricostruzione d'emergenza', insieme coi pregressi errori d'impostazione dei tracciati ferroviari e stradali, condizioneranno, in negativo, lo sviluppo cittadino.

da Giuliano Gresleri e Per Giorgio Massaretti, Norma e arbitrio, Architetti e ingegnieri a Bologna 1850-1950, Marsilio, Venezia, 2001, alla pag.22.

« precedente  |     |   seguente »
Sei qui: Home > Territorio Metropolitano > Città moderna

CONI Point di Bologna, Via Barberia 24, Bologna, tel. 051580542 fax: 051580463 e-mail: bologna@coni.it

Web Master G. Bonazzi | Powered by CMSimple | Accedi