Sei qui: Home > Territorio Metropolitano > Località Arco Guidi

Località Arco Guidi

1927

Località Arco Guidi

Veduta dall'aereo della località Arco Guidi (visibile alla sinistra poco sotto il fabbricato tutt'oggi esistente in angolo alla Via Andrea Costa e alla Via Pietro de Coubertin) nel 1927, quando la Torre di Maratona non era ancora costruita.
Tra l'Arco Giudi e l'edificio bianco vi è una fitta ed alta cortina alberata, prospicente il campo delimitato dal muro del porticato terminante all'ingresso della Certosa: è sede del tiro al piccione o tiro a volo.
Le gradinate del Campo Polisportivo, divenuto Littoriale dall'ottobre 1926 -le pagine del settimanale "L'Assalto", nel periodo febbraio-ottobre accolgono una varietà di espresse nominali proposte dei lettori- accolgono una grande folla per il battesimo sportivo del colosso in cemento, ferro e cotto: è il 29 maggio 1927, Italia vs Spagna, 2-0. In quel giorno la Nazionale vedeva quattro rossoblu: Gianni "gatto magico", Genovesi, Giordani, Della Valle e di riserva Schiavio. Uno dei due goals venne segnato da Geppe Della Valle.
In basso a sinistra, a ridosso della piscina scoperta, è visibile il parcheggio delle auto nell'area che nel dopoguerrà ospiterà il Campo Sportivo dell'Antistadio.
In alto a sinistra l'Ippodromo Zappoli, inaugurato il 10 giugno 1888, destinato a scomparire nel 1928 per dare spazio edificatorio all'aumento demografico cittadino.
Alcuni anni dopo accadrà la stessa sorte per l'immenso parco di Villa Galotti.

Cartolina dell'epoca, alla pag.28 di Antoni Brighetti, 'Località Arco Giudi', Aulo Gaggi Ed. Bologna, giugno 1981.

« precedente  |     |   seguente »
Sei qui: Home > Territorio Metropolitano > Località Arco Guidi

CONI Point di Bologna, Via Barberia 24, Bologna, tel. 051580542 fax: 051580463 e-mail: bologna@coni.it

Web Master G. Bonazzi | Powered by CMSimple | Accedi